Questo sito utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per permettere una migliore esperienza di navigazione. Cliccando ok, continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.




L'artigiano di Santa Marina racconta la storia della sua passione. Finita anche in una trasmissione Rai

ALL'INTERNO LA VIDEO INTERVISTA

L’arte del traforo è sempre stata la sua passione. Per Pippo Celi, artigiano di Santa Marina frazione di Milazzo, è sempre stato un modo per staccare dalla vita quotidiana e rilassarsi. Lui che per quarant’anni ha lavorato nelle Poste, a Olivarella prima a Milazzo dopo, ha sempre dedicato il suo tempo libero alla creazione di queste sculture in legno. A tal punto da avere un magazzino pieno di opere d’arte che adesso porta in giro nelle fiere e nei mercatini artigianali della Sicilia.

 

«Il traforo – racconta - è un lavoro artigianale che consiste nel ritagliare e forare tavole di legno di esiguo spessore (3 o 4 mm) con piccolissime lame di acciaio (meno di 1 mm), seguendo un disegno. Una volta lavorati i pezzi, vengono levigati e poi assemblati con colla per legno. L'ultima fase è quella della verniciatura: con vernice trasparente se si vuole conservare il colore naturale del legno altrimenti con smalto. La creazione di un manufatto oltre ad un'abilità manuale, richiede diverse ore di lavoro e tanta pazienza». Una pazienza che il signor Celi mette anche nella spiegazioni dei suoi lavori.
«Nel corso degli anni, lo stile che si è maggiormente imposto è stato quello torinese con la ditta Amati di Torino e Capello di Milano». Ascoltate la sua storia in questa video intervista. Una storia che è finita anche in una nota trasmissione Rai e uno dei suoi lavori nella mani di un ambasciatore giapponese.
Per ammirare le sue opere, invece, consultate la sua pagina Facebook “L'arte del traforo di Pippo Celi”

Intervista video a cura di "CAS"

galleria fotografica a cura di "CAS e Sd"

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10

IL PROGETTO

il progetto

DALLA REDAZIONE

dalla redazione

STORIE

storie

in città

in città

ZOOM

zoom

SPORT

sport