Questo sito utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per permettere una migliore esperienza di navigazione. Cliccando ok, continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.




I giardini di via Cristoforo Colombo, adottati dallo studio legale Isgrò, fino al 6 gennaio resteranno addobbati con centinai di luci colorate. Allestito anche un cartellone di iniziative con mostre, concerti e presentazioni di libri

ALL'INTERNO LA VIDEO INTERVISTA realizzata da Antonella Puleo

MILAZZO. I giardini di Villa Vaccarino sembrano una piccola città illuminata. Adottati la scorsa primavera dallo Studio Legale Isgrò per le festività natalizie si sono riempiti di luci colorate che creano un’atmosfera veramente suggestiva. Un’iniziativa che ha già attirato l’attenzione di tantissimi visitatori che ogni giorni scelgono di entrare per visitare il verde della Villa Liberty di Via Cristoforo Colombo.

Ecco il racconto del nostro tour all’interno di una delle strutture petrolifere più grandi d’Europa. Dalla postazione dei Vigili del Fuoco alla Sala Bunker il Capo del Personale Luca Franceschini svela i segreti degli impianti mamertini

ALL'INTERNO LA VIDEO INTERVISTA realizzata da Antonella Puleo e Angelo Pellegrino

MILAZZO. Duecentododici ettari. E’ veramente immensa la Raffineria di Milazzo, con i suoi numerosi impianti si trova nella piana della città del Capo. Per noi giornalisti della redazione di ComuniCare visitarla è stata veramente un’esperienza importante. Armati di curiosità ed entusiasmo siamo andati alla scoperta di una delle strutture petrolifere più grandi d’Europa. All’ingresso siamo stati accolti dal capo del personale e delle risorse umane Luca Franceschini e da tre dei suoi collaboratori. Con loro abbiamo visitato, angolo dopo angolo, l’intera Raffineria per conoscere nel dettaglio il funzionamento di ogni singolo sistema.

Per la sua valorizzazione sono in cantiere due nuovi progetti. Primo fra tutti il miglioramento dell’accesso ai disabili

ALL'INTERNO LA VIDEO INTERVISTA

«Mai come in questo periodo la Cittadella Fortificata di Milazzo è stata in buone condizioni di pulizia e decoro».

Questo è un concetto che Salvo Presti, assessore comunale ai Beni Culturali precisa con grande fermezza.

La manifestazione organizzata a novembre ha attirato l'attenzione di appassionati e stampa nazionale. Che adesso vogliono ritornare

MILAZZO. La prima prova del Campionato Italiano Circuiti Cittadini di Karting quest’anno è partita da Milazzo. La gara ha preso il via sabato 18 novembre con le prove libere e le qualifiche per aggiudicare la posizione in griglia di partenza. Domenica 19 novembre, invece, è stata una giornata interamente dedicata alle qualifiche per le prefinali e finali di tutte le categorie. Due giorni in cui il centro cittadino della città del Capo si è trasformato in un vero e proprio circuito automobilistico. Regalando a tutti gli appassionati di motori delle emozioni indimenticabili. «Questa di Milazzo – spiega Domenico Bertè, uno degli organizzatori – è stata la prima delle tre prove italiane in programma, tutte organizzate da Pks Italia Motorsport, e saranno valide per l’assegnazione dei titoli nelle categorie KZ2, KZ3 Junior, Under, Over, KZ4, 60 Mini, Entry Level, 100 Amatori, ACI Kart, ACI Kart Junior. Ogni manifestazione si articola in Prove Libere, Prove di Qualificazione, Manches, eventuali Repechages e fase finale con Prefinale e Finale. Sulla base dell’ordine d’arrivo della finale ai conduttori sono assegnati 40 punti al primo, 30 al secondo, 24 al terzo, 20 al quarto, 16 al quinto, 12 al sesto 9 al settimo e a scalare fino al 15° classificato».

IL PROGETTO

il progetto

DALLA REDAZIONE

dalla redazione

STORIE

storie

in città

in città

ZOOM

zoom

SPORT

sport